Un fine agosto sul massiccio del Rosa

Nelle ultime 2 settimane di agosto siamo saliti diverse volte sul massiccio del Monte Rosa, della gita sulla Margherita ne parliamo qui : abbiamo risalito la valle d’Ayas e pernottato 2 notti al rifugio delle guide d’Ayas (3.420 m) che è in una posizione fantastica e molto accogliente anche grazie ad uno splendido staff. In due giorni poi siamo saliti sul Polluce (partiti presto per evitare code sulle corde fisse da soli in vetta), sulla Roccia Nera e sul Gemello del Breithorn (o quota 4106). Neanche il tempo di tornare a Genova  e disfare le valigie che la macchina organizzativa del c.a.z. è di nuovo in moto: l’obiettivo è salire alla capanna Gnifetti passando dalla punta Giordani e poi vedere un pò le condizioni da li. Non considerando però le nostre condizioni, stiamo male ed arriviamo alla Gnifetti praticamente a sera dopo aver pestato fresca tutto il giorno e con un’ insolazione in corso…. Dopo una notte complicata riusciamo a salire sulla Parrot e sulla Ludwigshohe, poi in discesa forziamo il passo per arrivare all’ora di pranzo alla sosta (certe volte i ravioli  ci attraggono più delle vette…)

 

 

 

 

 

 

 

Grazie ad Audrey e Marco di varasc.it per la compagnia e gli ottimi consigli. Hanno condiviso la salita e la cima della Roccia Nera e del Gemello con noi e questo è il racconto di Marco.

This entry was posted in Alpi, gita and tagged , , , , . Bookmark the permalink.